Terlizzi

Città posizionata a 30 km a nord di Bari ed a 190 m. di altezza nella Murgia Bassa, con i suoi circa 27.400 residenti, presenta una densità pari a 388,7 abitanti per kmq.
L’antica Terlizzi conserva ancora integro l’impianto medioevale al punto da essere connotata come uno dei borghi più belli della Puglia: vie e claustri disposti a raggiera hanno un punto d’incontro nella Concattedrale di San Michele Arcangelo, esempio notevole del neoclassico in Puglia. Numerose chiese ospitano opere d’arte di straordinario interesse mentre per l’edilizia civile si impongono palazzi del ‘600 e ‘700 collocati lungo i corsi principali. La piazza principale, detta “il borgo”, è dominata dalle torri dell’Orologio e delle Clarisse. Il Palazzo di Città e il Teatro Millico, insieme a edifici storici e monumenti, completano la bellezza del centro cittadino.
Riaperta dopo un lungo abbandono, la Pinacoteca Comunale dedicata a Michele de Napoli che custodisce oltre mille opere del noto pittore dell’Ottocento. Oasi di pace e spiritualità il borgo di Sovereto con il santuario della Madonna, patrona di Terlizzi.
Sotto l’aspetto infrastrutturale, si riscontra la presenza della Ferrovia (tratta Bari Nord), dell’autostrada Bari Bologna, uscita Molfetta; della superstrada Bari  Foggia e della statale 16.
La struttura economica del comune è imperniata sull’attività agricola ed in particolare sulla floricoltura che ne rappresenta la risorsa principale (specialmente le coltivazioni in serra), e da lavoro ad un migliaio di addetti, per un fatturato stimato di 150 milioni di euro.
Si aggiunge la produzione olearia (altro settore trainante), delle mandorle e dei prodotti ortofrutticoli. I dati censuali confermano tale situazione: il 6,5% della popolazione residente, è dedita all’agricoltura, rispetto ad una media provinciale del 3,8% ed a quella regionale del 5,77%.
Il tessuto industriale è, invece, deficitario di iniziative imprenditoriali di un certo spessore, con unica attività di rilievo rappresentata dal Laterificio Pugliese S.p.A.
L’attività manifatturiera, specialmente quella di tipo artigianale della ceramica, è ripartita tra un numero elevato di piccole imprese con un incidenza marginale sul tessuto socio economico, sebbene coinvolga il 7% della popolazione residente, con un +0,7% rispetto alla media provinciale ed un +1,4% rispetto a quello regionale.
Per quel che riguarda il settore creditizio, va evidenziato un basso grado di bancarizzazione, uno sportello ogni 5.263 abitanti, inferiore a quella provinciale (3.333 ab. per sportello), regionale e meridionale (entrambi 3.846 ab. per sportello).

Centro servizi per la commercializzazione e l’assistenza tecnica alla floricoltura
Via I. Balbo (ex Provinciale Terlizzi-Mariotto) - Tel. 080.3514111 - fax 080.3514929 - cell. 3666140406